Giorni a grappoli

Giorni a grappoli
la vita é vino
senza acini
di rabbia

e lascia porte spalancate
e letti sfatti dalla fatica
dal dolore di un’assenza

assenzio in calici di marmo
marmo bianco scolpito nelle vene
il sangue tenacemente langue
tra braccia ed arti in disarmo.

Spicchi di notte
la vita é sale
senza mare
né sabbia

e chiude angoli di luce
lenzuola nel buio accartocciate
su sé stesse su di noi
sulle nostre onde

e noi siamo acqua
bicchiere e labbra
e nulla ci distingue
ci separa da noi

dall’illusione di noi
dalle nostre labbra
d’acqua e di cristallo

immagine d’argilla
nello specchio
acino di sale

lingua di fuoco
sulla pelle
che geme ferita.

Scritta il 17/11/2003

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...